PLUSDOTAZIONE: come riconoscere se tuo figlio è plusdotato?

L’intelligenza è una qualità che tutti ricercano nei propri figli, ma avere un figlio plusdotato può essere molto complicato per un genitore!

Secondo alcuni studi il 5% dei bambini ha un quoziente intellettivo molto superiore alla media, una percentuale non indifferente e se non riconosciuta questa potenzialità rischia di essere sprecata!

Un bambino “gifted” ha delle necessità ben specifiche e un genitore può anche sentirsi perso in una situazione come questa.

In questo articolo, affrontiamo la questione a 360 gradi.


Ecco gli argomenti che affronteremo insieme nell'articolo ⬇️⬇️⬇️

  • Cosa vuol dire plusdotazione?
  • Come riconoscere se si ha un figlio plusdotato?
  • Test Plusdotazione: i migliori test per valutare il QI
  • Che difficoltà può incontrare un bambino plusdotato?
  • Come affrontare l'istruzione di un figlio plusdotato?

 

💡 Lo sapevi? Tutornow organizza dei percorsi di studi su misura per voi, per accompagnarvi nello studio e liberare il potenziale dei vostri figli. Mandaci una richiesta per parlare con un nostro consulente didattico. Ti daremo tutte le informazioni sul nostro servizio e troveremo il tutor migliore per raggiungere i vostri obiettivi scolastici. 



COSA VUOL DIRE PLUSDOTAZIONE?


tre-bambini-con-cappello-con-lampadina


Con plusdotazione si intende una capacità cognitiva eccezionalmente superiore rispetto alla media e vale sia per gli adulti che per i bambini.

I bambini ad alto potenziale cognitivo sono i famosi bambini prodigio, cioè hanno possibilità di sviluppo superiori alla media. Queste potenzialità si possono riferire ad ambiti molto diversi tra di loro!

Il potenziale è però un primo passo: bisogna permettere alle capacità di emergere e per fare ciò bisogna supportare il bambino e offrirgli le opportunità più adatte.

Se queste dovessero mancare, in alcuni casi si potrebbe arrivare ad un appiattimento del potenziale (in alcuni casi addirittura alla perdita), portando ad una diminuzione delle abilità.

È importante dunque fornire al bambino le giuste opportunità, declinate per le sue necessità e peculiarità.


👉 Vuoi scoprire i nostri consigli per andare bene a scuola? Date un'occhiata al nostro articolo su "come prendere 10 a scuola: ecco la nostra guida", dove troverete tutti i nostri consigli su come ottenere ottimi risultati scolastici, senza sacrificare il tempo per sport e passioni personali.



COME RICONOSCERE SE SI HA UN FIGLIO PLUSDOTATO?


bambino-con-occhiali-e-cappello-stravaganti


DIAGNOSI PLUSDOTAZIONE

Ci sono alcuni segnali che ti possono far pensare di avere un figlio plusdotato 🔍


Alcuni tratti che accomunano tanti bambini ad alto potenziale cognitivo sono:

  • Il bambino è molto curioso e fa sempre domande molto precise
  • Ha imparato a leggere, scrivere e a fare i calcoli matematici molto prima dell’inizio delle elementari
  • Ama passare il tempo con gli adulti e parlare con loro


Se come genitore hai qualche sentore che tuo figlio possa essere plusdotato, la prima cosa da fare è affrontare il percorso per certificare la plusdotazione.

Per fare ciò ti consigliamo di contattare un centro specializzato presso il quale ti sarà possibile fare il test del QI e capire velocemente se tuo figlio potrebbe essere un ragazzo plusdotato.


TEST QI

Il Q.I. o quoziente intellettivo è punteggio ottenuto tramite dei test standardizzati (ce ne sono molti) e ha l’obiettivo di misurare l’intelligenza 🧠

In media il Quoziente Intellettivo è intorno ai 100 punti. Dunque, con un punteggio tra gli 85 e i 115 si avrà un quoziente intellettivo medio, con i valori dal 115 al 120 medio-alto e al di sopra si può iniziare a parlare di alto.

Convenzionalmente si intende la plusdotazione quando si ha un Q.I. superiore a 130. 



TEST PLUSDOTAZIONE: I MIGLIORI TEST PER VALUTARE IL QI

Ci sono numerosi test, i più famosi sono: la Matrice di Raven, la Scala di Wechsler (WAIS), la scala di Stanford-Binet e il Test di Woodcock-Johnson

Ricorda i valori possono variare a seconda del test ed i test che trovi facilmente online per quanto possano essere indicativi, non ti forniranno mai un punteggio accurato.

Per la valutazione dell’intelligenza dei bambini il test del QI più usato è la Wechsler Intelligence Scale for Children (o WISC).


Oggi ci sono anche molti test QI accessibili online. Scopriamo i migliori 5:

1.  iQCenter: secondo google, questo sito web è tra i più cliccati. probabilmente perché Il test del QI è progettato secondo gli standard internazionali. Le domande sono formulate per misurare in modo affidabile le capacità cognitive. Il servizio è a pagamento. ➡️ Link

2.  IQ Test Academy: questo sito da la possibilità di fare un test sul quoziente intellettivo gratuito e la cosa simpatica è che fornisce i dati di quante persone hanno stanno facendo il test, e come gli altri, ricorda Il punteggio medio del QI è pari a 100. ➡️ Link

3. 123Test: questo sito offre una varietà di test del QI e di altri test psicologici che possono essere completati online gratuitamente. ➡️ Link

4. PsychTests: qui trovate una serie di test psicologici, compresi alcuni test del QI, che possono essere completati online. Offre anche un report dei risultati dei test. ➡️ Link

5.  IQTest: questo sito offre un test del QI rapido e gratuito che può essere completato online. Questo test è abbastanza affidabile, tuttavia, i risultati non sono come quelli ottenuti tramite un test del QI supervisionato da un professionista. ➡️​ Link


➡️​ C’è da ricordare che tutti questi siti offrono dati attendibili non al 100%, sono test che danno la possibilità di avvicinarsi ad un risultato, ma sono più un intrattenimento. Ad ogni modo vanno sempre affrontati con “leggerezza” perché per rendere ufficiali questi dati occorre sempre e comunque uno specialista.



👉 Quali sono le migliori app per studiare in modo efficace? Scoprilo al nostro articolo "Le migliore App per studiare in modo efficace" dove troverai quali app usare per concentrarti, quali app usare per organizzare lo studio e quali app invece possono essere utili per migliorare il vostro metodo di studio.



CHE DIFFICOLTA’ PUO’ INCONTRARE UN BAMBINO PLUDOTATO?


bambina-con-scritta-help


Purtroppo, una condizione così particolare può portare anche ad avere numerose difficoltà a scuola. Spesso i genitori si lamentano che i loro figli:

  • Fanno fatica ad integrarsi con i loro coetanei
  • Hanno problemi di comportamento e mettono in discussione l’autorità
  • Hanno una bassa autostima
  • Ottengono un rendimento scolastico ben al di sotto del loro potenziale
  • Non si sentono sufficientemente motivati dalla scuola


Un bambino con un alto potenziale cognitivo spesso inizia la scuola sapendo già leggere e scrivere, per loro aspettare che gli altri bambini li raggiungano è frustrante e noioso. Per questo motivo spesso possono sembrare distratti o iperattivi.

Per un genitore non è semplice trovare un ambiente scolastico che possa riconoscere, comprendere le specificità del bambino plusdotato e che gli permetta di sviluppare al massimo le sue potenzialità. Ciò che serve ad un bambino plusdotato è una didattica inclusiva che gli permetta da una parte di apprendere con i suoi tempi e dall’altra che gli permetta di integrarsi con i propri coetanei.


💡 Vuoi sapere come potremmo supportarvi nell'educazione scolastica di un ragazzo plusdotato? Mandaci una richiesta, e ti ricontatteremo per raccontarti i nostri percorsi di lezione personalizzati per voi. 


COME AFFRONTARE L’ISTRUZIONE DI UN FIGLIO PLUSDOTATO?


bambino-con-cappello-di-laurea


Il sistema scolastico italiano non è particolarmente strutturato per accogliere le menti divergenti dei bambini ad alto potenziale cognitivo. Non sono infatti previsti dei percorsi particolari per i bambini plusdotati ed è quindi la scuola che si deve munire ed organizzare per promuovere le loro potenzialità.

Dopo aver effettuato i vari test ed aver ottenuto la certificazione di plusdotazione cognitiva è il momento di iniziare a parlare con la scuola. I docenti saranno supportati dalla relazione allegata alla certificazione per adeguare il piano scolastico.

Ricorda che un bambino plusdotato può essere inserito all’interno dei BES, i bambini con Bisogni Educativi Speciali. Per saperne di più leggi il nostro articolo dedicato "BES: significato e soluzioni per lo studio"


In generale le due strategie educative principali sono due: arricchimento e accelerazione.

Con arricchimento si intende l’utilizzo di un programma più esteso ed approfondito rispetto a quello svolto in classe, mentre con accelerazione un avanzamento superiore in una disciplina in cui il bambino dimostra una velocità di apprendimento superiore (ex matematica).


📌 Di cosa avrà dunque bisogno un bambino con un alto potenziale cognitivo?


1) ARRICCHIMENTO: compiti integrativi e differenziati e modalità di lavoro differenti

Il programma dovrà essere esteso per appagare le curiosità personali del bambino e anche i compiti dovranno essere pensati e adattati alle sue necessità.


2) ACCELERAZIONE: possibilità di interazione con bambini più grandi.

L’ideale sarebbe permettere al bambino di interagire con altri bambini plusdotati o di classi superiori, in questo modo riuscirà anche a trovare delle persone che trova più simili a lui. Si valuta in alcuni casi il salto di classe, una misura che trova sia pareri favorevoli che contrari. Una soluzione simile può essere la frequenza delle lezioni di specifiche discipline in classi superiori. 


👉 Hai mai sentito parlare di DSA? Scopri che cosa i Disturbi Specifici dell'Apprendimento, un fenomeno che interessa quasi il 4% dei ragazzi. Impara a capire come riconoscerli nei ragazzi già dalle elementari, come affrontarli e come gestirli al meglio nella loro educazione scolastica ➡️ Vai al nostro nostro articolo dedicato



CONCLUSIONE

Convivere con un bambino plusdotato non è semplice, è importante stimolarlo costantemente senza però dimenticarsi che nonostante il quoziente intellettivo superiore alla media è comunque un bambino.

Deve giocare con i suoi coetanei e vivere questi anni di spensieratezza. Come genitore dovrai cercare di fargli sviluppare al meglio tutto il suo potenziale supportando la sua curiosità.


💡 I bambini prodigio richiedono molto supporto e non è sempre semplice, bisogna quindi trovare un supporto professionale e che sia in grado di fornire una didattica adeguata, i tutor di Tutornow possono aiutarti in questo: mandaci subito una richiesta per capire come iniziare!

Greta D. S.