Strumenti compensativi per la dislessia: come capire il migliore per te

Gli strumenti compensativi per la dislessia vengono scelti e utilizzati per rendere l’apprendimento una strada raggiungibile per gli studenti con DSA. L’acronimo DSA indica i Disturbi Specifici di Apprendimento, che comprendono dislessia, disgrafia, disortografia e discalculia.

Grazie alla legge 170 del 2010 la scuola redige un PDP (Piano Didattico Personalizzato), un documento formulato dalla scuola, in cui sono inseriti gli strumenti compensativi e le misure dispensative, con cui gli studenti possono raggiungere gli obiettivi scolastici alla pari degli studenti che non presentano difficoltà di apprendimento.

Gli strumenti compensativi per la dislessia e per gli altri tipi di DSA, rivestono un ruolo davvero essenziale se abbinati all’uso pratico degli stessi, per rendere l’apprendimento davvero efficace.


👉 Volete scoprire come rendere efficaci gli strumenti compensativi per la dislessia? Leggete i consigli di Tutornow per scoprire come migliorare lo studio e l’apprendimento ⬇️⬇️⬇️


Sommario

• Che cos’è la dislessia?

• Cosa sono gli strumenti compensativi?

• Strumenti compensativi per la dislessia: come migliorare la lettura?

• Come scegliere lo strumento compensativo migliore? I consigli di Tutornow


💡 Per supportare gli studenti con dislessia, in generale tutti i DSA, è determinante la scelta di un tutor che risponda a due esigenze: professionalità ed empatia. Tutornow può darvi tutto questo! Potete scegliere lezioni e ripetizioni online e in presenza nelle principali città italiane, per recupero di insufficienze, migliorare il metodo di studio, preparare esami, verifiche e interrogazioni. Abbiamo a disposizione oltre 5.000 tutor con più di 150 materie a scelta e un supporto allo studio per studenti con DSA e BES. Contattateci per conoscere meglio i nostri servizi e organizzare in meno di 24 ore le vostre lezioni.


Che cos’è la dislessia?


dislessia scritto in arancio


La dislessia è un disturbo specifico della lettura: gli studenti non riescono a leggere in modo fluente, facendo diverse interruzioni, perdendo il segno molto spesso. Tutto questo ha delle ripercussioni sulla comprensione del testo.

Inoltre la dislessia viene diagnosticata nei primi anni di scuole elementari, segue poi una certificazione della ASL e la redazione di un PDP (Piano Didattico Personalizzato) in cui verranno inseriti gli strumenti compensativi e le misure dispensative utili per raggiungere gli obiettivi scolastici.

In ogni caso oggi è possibile intervenire in tempo e mettere in atto una serie di strategie di studio, terapie specifiche, come le sedute di logopedia, oppure l’aiuto e il supporto di un tutor in grado di “addestrare” gli studenti all’uso di strumenti compensativi, per renderli efficaci.


👉 Se cercate un tutor per rendere efficace l’utilizzo degli strumenti compensativi? Scegliete Tutornow! Inviate una richiesta tramite questo link per prenotare la vostra consulenza gratuita!


Cosa sono gli strumenti compensativi?


3 studenti su sfondo con strumenti per lo studio


Gli strumenti compensativi sono diversi dispositivi (calcolatrice, sintesi vocale, libro digitale ecc..) attraverso cui gli studenti con dislessia o con altri disturbi di apprendimento, per raggiungere obiettivi e traguardi scolastici, utilizzano per compensare il disturbo stesso.

Attenzione! Non si tratta di strumenti che creano “vantaggio” nello studio, semplicemente normalizzano, ossia, l’apprendimento, lo studio e permettono di andare bene a scuola, senza restare indietro.


Chi ha introdotto l’uso degli strumenti compensativi a scuola?

La legge che per prima ha introdotto nel sistema scolastico italiano il Piano Didattico Personalizzato è la 170/2010, che si è occupata proprio dell'inclusione scolastica di ragazzi con disabilità e bisogni specifici. Nel testo si parla della necessità di progettare e applicare misure educative e didattiche di supporto, individualizzate e personalizzate. Un concetto poi ripreso dal Decreto Ministeriale 5669/2011, che nomina espressamente il PDP.


Chi scrive il PDP (Piano Didattico Personalizzato) ?

La stesura del PDP (Piano Didattico Personalizzato) coinvolge più soggetti, anche se per legge, responsabile della creazione e dell'applicazione del piano è il consiglio di classe. Nella redazione del documento, però, i docenti sono invitati a consultare la famiglia e tutti gli specialisti che seguono lo studente a cui è riferito il PDP. Tutte queste persone, infatti, possono fornire informazioni e pareri utili alla creazione di un progetto educativo e didattico davvero personalizzato e quindi efficace. Una volta redatto, il PDP deve essere comunque sottoposto all'approvazione finale della famiglia.


Strumenti compensativi per la dislessia: come migliorare la lettura?


tablet sorretto da mani su sfondo con libri


Gli studenti con dislessia o altri DSA possono usufruire di strumenti compensativi anche a casa per favorire l’autonomia nello studio. Per migliorare la lettura si possono utilizzare questi strumenti:

✅ Libri digitali e audiolibri
✅ Mappe concettuali
✅ Sintesi vocale


Libri digitali e audiolibri

I libri digitali sono la versione digitale dei testi scolastici e sono molto importanti in caso di dislessia. Non differiscono dalla versione cartacea, in quanto i contenuti sono identici. Il vantaggio è che possono essere visualizzati su PC, smartphone, tablet e letti dalla sintesi vocale.

Infatti, per rendere davvero efficaci i libri digitali, occorre affiancare sempre software specifici per compensare il deficit di lettura. I libri digitali non vanno confusi con gli audiolibri, che invece sono solo delle tracce audio. I libri digitali, a differenza di un semplice e-book, sono testi interattivi, ovvero consentono di evidenziare, creare riassunti o creare mappe concettuali.

Sono erogati agli studenti con diagnosi DSA o con certificazione 104/1992, mediante l’apposito portale LibroAID, gratuitamente agli iscritti all’associazione AID. In alternativa, si può attivare il libro digitale inserendo il codice che si trova sul retro del libro vicino alla dicitura “Codice per l’adozione e l’attivazione”, nell’apposita sezione sul sito dell’editore.


Mappe concettuali

Gli alunni con dislessia, possono utilizzare le mappe per ripassare, anche a distanza di tempo e per avere una guida durante, esami, verifiche e interrogazioni.

Le mappe sono uno strumento valido per gli studenti dislessici per 3 ragioni: 

1. Sostituiscono il testo con immagini e parole chiave e rendono più facile assimilare informazioni
2. Aiutano a memorizzare qualsiasi argomento e possono essere valida per tutte le materie scolastiche
3. Aiutano gli studenti dislessici a diventare autonomi


👉 Come si fanno le mappe? Leggi i nostri articoli per scoprire come iniziare:

Mappe mentali
Mappe concettuali con CANVA


La sintesi vocale

La sintesi vocale è un software che permette di trasformare un testo scritto in un testo parlato. Essa è un ausilio molto prezioso per i bambini e gli studenti dislessici ma anche per persone ad esempio non vedenti.

Se gli studenti dislessici utilizzano il PC per studiare, possono attivare ad esempio l’Assistente vocale di Windows, che altro non è che una sintesi vocale: infatti legge qualsiasi testo presente sullo schermo, non solo documenti, ma anche pagine web.

Ecco alcuni sintetizzatori vocali gratuiti scaricabili:

LeggiXme
Balabolka
Superquaderno

Come vedi di strumenti compensativi ideali per lo studio ce ne sono molteplici, ma come scegliere lo strumento migliore per voi? Ecco la risposta ⬇️⬇️⬇️



Come usare al meglio gli strumenti compensativi? I consigli di Tutornow




Gli strumenti compensativi sono utili, è necessario comunque inserirli in un insieme di azioni che rendano l’apprendimento efficace, insomma non bastano gli strumenti da soli! Per iniziare a studiare con gli strumenti compensativi è importante seguire alcuni step importanti.


Step 1: scegliere gli strumenti compensativi più adatti

Dopo la diagnosi di dislessia, segue la certificazione e la stesura del PDP, all’interno del quale, vengono suggeriti gli strumenti che possono risultare più idonei a raggiungere risultati prefissati. Se però durante l’anno scolastico, i genitori, gli studenti e gli insegnanti, credono sia opportuno aggiungere l’uso di altri strumenti, si potrà fare presente. Se si preferisce un programma di sintesi vocale nello studio individuale, dovrà essere concessa l’opportunità di portare a scuola un dispositivo come un tablet, pc o smartphone, per poter registrare la spiegazione in classe.

Oppure se gli insegnanti suggeriscono l’utilizzo di mappe, schemi o slide in aggiunta ai libri di testo, può essere questa un’ottima alternativa per evitare di leggere interi paragrafi, lavoro che per un dislessico può risultare faticoso e frustrante.

Le flashcards ad esempio possono essere uno strumento efficace per lo studio, si possono acquistare, ce ne sono per tutte le materie, per elementari, medie e superiori. Si possono costruire in autonomia, riportando ad esempio, le formule di matematica, i vocaboli o le forme verbali in inglese, in spagnolo o in francese, scrivendo su ogni card la parola chiave, per i più piccoli si può arricchire con un disegno.


Step 2: utilizzare le risorse gratis

Sono molti gli editori che hanno reso disponibili gratuitamente testi e alti materiali per studenti, tutti quanti offrono moltissimi materiali vogliono registrarsi e cercare materiali per esercitazioni e approfondimenti. Ad esempio ricordiamo:

• Zanichelli: in MyZanichelli, un’area riservata per studenti, insegnanti, clienti, sarà possibile trovare tante risorse e molti strumenti per imparare e per insegnare meglio. Per accedervi bisogna essere registrati.

• De Agostini: in De Agostini c'è un'area dedicata agli studenti con DSA dove potrete trovare risorse per lo studio come eBook, contenuti digitali e materiale utile per studiare.

• Mondadori: in Mondadori Education il gruppo Mondadori mette a disposizione un portale con materiali digitali per favorire una didattica digitale integrata che comprende risorse sia digitali sia tratte dai libri di testo.

In più acquistando i libri scolastici si può accedere alla versione digitale gratuita, inclusa l’integrazione di mappe digitali e altre risorse sempre consultabili online.


Step 3: scegliere il supporto di un tutor per l’apprendimento

Per imparare ad utilizzare al meglio gli strumenti compensativi per la dislessia e altri DSA, il supporto di un tutor personale è la scelta più giusta. Il tutor realizzerà un piano di lavoro che sarà utile a:

✅ Acquisire un metodo di studio personale ed efficace.
✅ Utilizzare al meglio gli strumenti compensativi.
✅ Accrescere l’autonomia.


👉 Per diventare autonomi nello studio è necessario costruire il metodo di studio più adatto, saper scegliere gli strumenti compensativi e saperli utilizzare al meglio, le strategie e le risorse migliori per i vostri figli insieme ad un tutor esperto, che abbia le competenze e l’esperienza adatte a questo tipo di supporto. Inviateci una richiesta e il tutor competente per un supporto specifico lo trovate con Tutornow!


Impara ad usare gli strumenti compensativi con Tutornow

Per diventare autonomi nello studio è necessario costruire il metodo di studio più adatto, saper scegliere gli strumenti compensativi e saperli utilizzare al meglio, le strategie e le risorse migliori per i vostri figli insieme ad un tutor esperto, che abbia le competenze e l’esperienza adatte a questo tipo di supporto.

Scegliere Tutornow ha tanti vantaggi per migliorare il metodo di studio e sperimentare nuove strategie o strumenti compensativi. Con Tutornow avrete a disposizione:

✔️ Prima valutazione degli obiettivi da raggiungere: il primo colloquio sarà necessario per comprendere il profilo dello studente ed avere un quadro completo della situazione specifica.

✔️ Facilità e velocità nella programmazione delle lezioni, questo permetterà di valutare un certo tempo per recuperare, in base agli argomenti e alle difficoltà presentate.

✔️ Insegnamento di qualità: i tutor e gli insegnanti di Tutornow si dedicheranno con grande professionalità ai vostri figli costruendo con loro un rapporto di fiducia per rendere il lavoro più efficace.

✔️ Si trova subito un insegnante: con Tutornow sarà più semplice e veloce trovare insegnanti qualificati e preparati provenienti da tutta Italia.

✔️ Lezioni online e in presenza nelle principali città italiane: potete scegliere lezioni in presenza oppure online, direttamente da casa o da qualunque posto preferite, in totale flessibilità, grazie alle nostre ripetizioni online.


👉 Non sapete come aiutare i vostri figli ad utilizzare gli strumenti compensativi per la dislessia? Inviateci una richiesta da questo link e raccontarci quello di cui avete bisogno. Tutornow troverà il tutor più adatto alle vostre esigenze!


Conclusione

Se volete che i vostri figli imparino a sfruttare al meglio le loro “armi” per studiare e apprendere, Tutornow è la soluzione per voi! Studiare con i nostri tutor permetterà ai vostri figli di imparare ad utilizzare gli strumenti compensativi per la dislessia nel modo più giusto, fino al raggiungimento dell’autonomia.

Con Tutornow potrete realizzare questi obiettivi grazie al supporto DSA per elementari, medie, superiori e università. Fare lezione sulla nostra piattaforma è molto semplice 💪

Avrete a disposizione un’aula virtuale per un’esperienza di apprendimento molto semplice e intuitiva. Si possono condividere contenuti per ampliare e facilitare la comprensione delle spiegazioni. Inviate una richiesta per prenotare una consulenza gratuita.

Fabia M.