Durante la giornata ti capita spesso di leggere messaggi, e-mail, libri oppure report? 

A volte ti sembra di perderci dietro molto tempo?

Pensa… Se risparmiassi anche solo 1 ora al giorno nel completare tutte queste operazioni, nell’arco di un anno avresti risparmiato 365 ore, più di 3 settimane lavorative!

Come fare?

Ecco di seguito alcune strategie che puoi adottare. 

1) Leggere più velocemente

Esistono delle tecniche che ti permettono di leggere molto più velocemente facendoti comprendere la stessa quantità di informazioni.

Ti è capitato almeno una volta di arrivare in fondo alla pagina e non ricordare assolutamente nulla di quello che hai letto? Questo spesso succede perché, per il tuo cervello, leggi troppo lentamente, così lui cerca distrazione e divertimento altrove.

Ciò accade se, mentre leggi, pronunci ogni singola parola nella tua mente. Questo processo è chiamato subvocalizzazione. Il problema è che in questo modo la tua velocità di lettura è limitata alla tua velocità di parola, che è molto più bassa!

Come fare per evitarlo?

Innanzitutto, prova a leggere più velocemente di quanto fai di solito. Cerca di non focalizzarti sulla singola parola, ma concentrati sui concetti e le idee che l’autore vuole trasmetterti.

Un modo facile e molto efficace per leggere rapidamente è quello di usare il dito o una penna come cursore. I nostri occhi sono attratti dal movimento e, in più, l’uso del cursore ti permetterà di non perderti o sbagliare riga mentre stai leggendo.

Anche ascoltare della musica può aiutare a concentrarti e a ridurre la subvocalizzazione. Quella classica o barocca va benissimo, ma puoi optare per qualsiasi genere strumentale, quindi senza testo e che non ti distragga.

2) Skimming o lettura veloce.

Immagina tu debba attraversare una foresta sconosciuta, ti sarebbe molto più facile se prima potessi sorvolarla con un aereo e disegnare una mappa minima del percorso, individuando punti difficili, snodi importanti, pericoli…

Lo stesso concetto lo possiamo applicare alla lettura.

Lo skimming consiste nel leggere un libro, o in generale un testo, cercando degli elementi specifici e tralasciando, invece, il resto. In questo modo ti fai un’idea generale dei contenuti, senza perderti nel groviglio dei dettagli che andrai a cogliere in una seconda lettura.

Non procedere in maniera casuale, segui un disegno preciso:

leggi l’indice del libro, cercando di cogliere lo sviluppo generale che esso avrà, capitolo dopo capitolo;

partendo dal primo capitolo, leggi il titolo e il primo ultimo paragrafo di ognuno. Avrai così un’idea del punto di partenza e di dove si andrà a parare in ogni capitolo;

quando hai finito, riparti dal primo capitolo rileggendone il titolo e il primo paragrafo;

prosegui nel primo capitolo individuando eventuali sottotitoli o altre divisioni;

passa ora ai paragrafi, leggendo la prima frase di ognuno di essi;

individua tabelle, specchietti, riassunti, elenchi, figure;

individua i nomi propri e leggi tutto ciò che è in grassetto o corsivo;

infine, rileggi completamente l’ultimo paragrafo del capitolo, se hai dubbi sulla chiusura risali di un paragrafo;

passa al capitolo successivo e ripeti da capo quanto fatto per il primo capitolo.

Dopo queste operazioni, vedrai che leggere e comprendere quanto scritto sarà molto più facile e veloce.

Mettendo in pratica queste strategie, che sia per lo studio, per il lavoro o per la semplice lettura di un romanzo, noterai quante informazioni in più riuscirai a ricavare nello stesso tempo.

La lettura, in un modo o nell’altro, ti accompagnerà per tutta la vita. Impara a farlo nel modo migliore!

A presto.


Sei in cerca di altri consigli su come migliorare il metodo di studio? Leggi il nostro articolo su come rafforzare memoria e concentrazione: i segreti per uno studio veloce ed efficace


Ti interessa provare uno dei nostri tutor per migliorare il tuo metodo di studio o quello dei tuoi figli? 


Raffaele Roselli